Sostanze Pericolose - Primapartenza - Sito dei Vigili del Fuoco Volontari Comando di Roma - Ass.Naz. VVFV - Roma

Vai ai contenuti

Sostanze Pericolose

Consigli

LE SOSTANZE PERICOLOSE
Quotidianamente introduciamo nelle nostre case innumerevoli prodotti chimici, più o meno pericolosi, che richiedono cautela e attenzione quando sono utilizzati e conservati.
Ma come possiamo renderci conto della loro pericolosità?
Un modo semplice ed immediato consiste in un'attenta lettura dell'etichetta esplicativa la quale, per i prodotti classificati come pericolosi, deve essere riportata sulla confezione.
Ma non sempre una tale azione ci permette di comprendere le caratteristiche di un prodotto, sia perchè non tutti siamo dei chimici sia perchè i contenuti del testo possono non essere espressi con chiarezza.
I simboli che seguono sono diffusi omogeneamente in tutti i paesi della C.E.E. (Comunità Economica Europea) e permettono a chiunque una immediata visualizzazione delle caratteristiche del prodotto.


VELENO: Viene posto obbligatoriamente su tutti gli involucri o contenitori di sostanze classificate molto pericolose per la salute che, se ingerite, possono pregiudicare la vita.

SOSTANZA NOCIVA: Indica un pericolo grave ma generico. Anche questo simbolo segnala un pericolo per la salute, ma con un indice di pericolosità più modesto rispetto al veleno, di tipo nocivo e/o

SOSTANZA CORROSIVA:In questa classe sono raggruppate tutte le sostanze che svolgono un'attività distruttiva nei confronti dei tessuti biologici, va quindi posta molta attenzione nel loro impiego.

SOSTANZE INFIAMMABILI:La fiamma indica che nelle condizioni ambientali la sostanza emette dei vapori che con l'aria formano miscele infiammabili e questa tendenza, inoltre, aumenta con l'aumentare della temperatura.È chiaro, quindi, che tali prodotti non dovranno essere posti nelle vicinanze di possibili inneschi quali: fiamme libere, corpi incandescenti, ecc.

Tutti questi simboli possono comparire da soli, associati tra loro o uniti ad altri simboli e, ripensando a casa tua, certamente li avrai notati.

Cosa ne pensi?
Hai visto quante sostanze strane e pericolose entrano in casa tua?

Le sostanze che riportano una tale simbologia vanno usate e conservate osservando le seguenti modalità:

  • Ogni prodotto chimico deve essere oggetto di una specifica attenzione e di completa conoscenza da parte del consumatore.

  • L'acquisto deve essere fatto quando se ne ha effettivamente necessità, evitando così di conservare inutili scorte che comportano notevoli problemi per una loro conservazione sicura.

  • È indispensabile attenersi scrupolosamente alle istruzioni fornite dalla casa produttrice per quanto attiene alle dosi ed alle modalità di impiego.

  • Il luogo di conservazione deve essere assolutamente fuori dalla portata dei bambini e chiuso a chiave.

  • Possibilmente prodotti analoghi devono essere riposti insieme (veleni con veleni, infiammabili con infiammabili, ecc.) in modo da ridurre eventuali errori nel prelievo del prodotto e nel successivo uso corretto.

  • I prodotti devono essere immediatamente riposti negli idonei spazi appena entrano in casa, non lascìandoli incustoditi e fuori posto.

  • Ogni sostanza deve essere conservata nella sua confezione originale. È assolutamente vietato travasare sostanze in altri contenitori, magari non identificabili nel loro pericolo potenziale.

  • Preferire contenitori dotati di tappo di sicurezza a prova di bambino.

  • Deve essere posta un'adeguata attenzione nel loro smaltimento e non vanno gettati nella spazzatura ordinaria.

  • Per le sostanze infiammabili è indicato un armadietto, meglio realizzato in metallo, posto all'esterno e dotato di un numero adeguato di fori di aerazione.


Non dimentichiamo in ultimo che anche i farmaci appartengono a questa categoria di prodotti e, come tali, devono essere trattati con le stesse cautele. Per le medicine ricorda inoltre di controllare sempre le date di scadenza e di buttarle, se scadute, negli appositi contenitori presenti, ad esempio, nelle farmacie.

Bookmark and Share
Torna ai contenuti | Torna al menu